(di Lucia Nativo)

L’Asd Tiki Taka in collaborazione con Tuttocampo, la piattaforma calcistica nazionale, ha organizzato in grande stile lo Stage calcistico dal 20 al 23 luglio, in una location d’eccezione: Torre del Grifo Village, a Mascalucia, una struttura polisportiva, in cui si respira aria di Sport a 360 gradi. Lo stage, rivolto ai giovani dal 2002 al 2008, è considerato ormai una vetrina per tutti coloro che vogliono mettere in mostra le proprie capacità e potenzialità, ma anche per giocatori Over, che hanno ancora voglia di mettersi in gioco. Allo stage sono presenti grandi personalità del mondo del Calcio, come mister Giuseppe Pagana, ex allenatore dell’Acireale, mister Saro Foti, e l’allenatore Ciprian Cezar, allenatore con licenza A Uefa, e anche osservatori e area scouting di serie A B C. La prima giornata di apertura dello stage è stato martedì 20 luglio, e tante sono state le aspettative da parte degli organizzatori e dai giovani partecipanti. “Quest’anno ci troviamo in una grande struttura come Torre del Grifo, un vero tesoro siciliano- ha commentato Angelo Barbagallo di Tuttocampo. “Il primo giorno abbiamo registrato circa 90 ragazzi, e ci siamo voluti contenere con i numeri, sia per il periodo che stiamo vivendo, sia per assicurare il prestigio e la qualità dello stage. I ragazzi sono e saranno seguiti tutti i giorni, perché hanno la possibilità di soffermarsi qui, e vivere il campo quotidianamente, alla presenza di grandi allenatori”. “Prima di scendere in campo ho avuto la possibilità di parlare faccia a faccia con i ragazzi- ha dichiarato mister Saro Foti- “Il dialogo è un elemento che non può mancare per allenare e per stare in un gruppo. Il dialogo è comunicazione, è confrontarsi, è sapere le idee di ognuno. Ciò che auguro ad ognuno di loro è quello di seguire la propria strada, le proprie passioni senza però dimenticarsi lo studio. Il Calcio è uno sport, è gioco, è divertimento, ma oggi ciò che è importante non è solo saper palleggiare, ma avere una testa e una cultura”. “Lo stage deve essere vissuto come una opportunità- ha commentato Turi Distefano, ex allenatore e osservatore. “Quattro giorni straordinari, in cui poter crescere, e far valere le proprie qualità. Il pallone è l’attrezzo, il resto lo mettono i campioni del domani”. “Siamo arrivati da Roma con tantissimo entusiasmo e non vediamo l’ora di dimostrare quanto valiamo- il commento di Riccardo Rosi e Stefano De Angelis, trequartista e terzino romani, partecipanti allo stage. “Crediamo che questo stage sia una grande occasione per i giovani come noi che vogliono crescere ed imparare. Noi ce la mettiamo tutta, siamo qui appositamente per essere osservati, in questa bellissima struttura siciliana”.