Emozionante, pieno di pathos, ma soprattutto carico di tante aspettative date dalla voglia di concretizzare le sinergie nate per l’occasione.

Sarà stata sicuramente anche l’energia che è propria di Ustica a decretare l’ennesimo successo della settima edizione del “Sicily Web Fest”, festival cinematografico di serie indipendenti inserito nel circuito di festival digitali più prestigiosi al mondo, uno dei formati preferiti dalle produzioni internazionali, sancendo quel patto d’amore con l’isola che da 7 anni offre ai presenti e partecipanti l’occasione di fare un viaggio nelle eccellenze.

Energia sprizzata anche durante la premiazione che ha visto eccellere su tutti “Good Monsters”, valutata miglior serie del 2021, che si è portata a casa anche il premio per la migliore colonna sonora.

«Sono veramente soddisfatto di questa edizione – afferma Riccardo Cannella, fondatore e direttore artistico della manifestazione – perché, anche quest’anno, si sono create bellissime energie che fanno presagire progetti futuri.  La premiazione, per esempio, per noi non è mai la fine di un’esperienza, ma l’inizio di connessioni tra autori e produttori. E questo succede anche grazie al fatto che si celebra tutto in questo territorio che, proprio per la sua caratteristica di isola e piccolo, facilita le connessioni, il networking artistico. L’ultimo giorno, infatti, si sono svolte attività collaterali – degustazioni, trekking, incontri – che hanno fatto nascere collaborazioni speciali».

Un’edizione, quella del 2021, che sconta sicuramente due anni di fermo dovuto al Covid e che, proprio per questo, ha segnato anche la voglia di ripartire con molti più impulsi.

«L’anno scorso – aggiunge Cannella – ci sono stati dei coraggiosi che hanno intrapreso un viaggio difficile per essere qui con noi. Quest’anno le presenze sono state più numerose, ma tutte tenute sotto controllo con estrema sicurezza. Un segnale importante che ci dice che, nonostante tutto, il nostro è uno dei pochi festival che non si è mai fermato, rivestendo sempre e comunque un grande interesse internazionale».

Rigido il giudizio della giuria della quale hanno fatto parte: lo sceneggiatore e docente di filosofia, Piero Tomaselli; il compositore Mario Mariani; la blogger di contenuti digitali, Chiara Bressa; i giornalisti Joël Bassaget e Cristiano Bolla; il critico cinematografico, Massimo Arciresi.

A loro, la responsabilità di decidere i 20 vincitori tra 99 candidati. Come dicevamo, vince la settima edizione del “Sicily Web Fest” la serie “Good Monsters”, che ha ricevuto il premio per la migliore serie e per la migliore colonna sonora. Scelta in quanto serie che tratta di dipendenze, sia da sostanze che affettive, e di che cosa si sia disposti a fare per amore.

Special Mention a Rose of Dolls e Oliver Mend, per il contributo dato alla serialità digitale, tramite la produzione di numerose serie di qualità di genere sempre differente.

“Smoke and Mirrors” è, invece, la miglior serie italiana che unisce la freschezza del racconto alla tecnica pensata per il web, creando un prodotto godibile e riuscito.

Il premio per la miglior regia lo conquista una donna, la regista francese Ingrid Franchi, per la serie “Prisoner”. La Francia vince anche per la Miglior Attrice, Marie Augeaire, per la serie “Adulting”; mentre, il premio per il Miglior Attore va al tedesco Miguel Abrantes Ostrowskit, per aver interpretato con maestria un personaggio scomodo, ma ben riuscito nelle sue sfaccettature, nella serie “Militia!”.

Ecco gli altri vincitori.

Special Mention: The Bad Life

Good Idea: The Fixer

Best Pilot: Lower East Asides

Best Pilot Directing: Youtube Policeman 

Best Animation: Deluxe Motion

Best Editing: Love, Guns and Level Up

Best Documentary: Overhere

Best Sound Design: Pepper Ricochet

Best Costume Design: Love, Guns & Level Up

Best Supporting Actor: Graceful, Amazing Grace 

Best Supporting Actress: The Communist’s Daughter 

Best Make-up: The Communist’s Daughter 

Best Production Design: Check, Please! 

Best Cinematography: Bastards

Best visual effects: Russian Cyber Punk Farm 

Best screenplay: Like in movies

Archiviata la settima edizione, il “Sicily Web Fest” si prende solo una piccola pausa per riflettere su quanto accaduto, pronta ben presto a rimettersi in moto per programmare un’ottava edizione ancora più emozionante, ma sempre baciata dallo splendido e selvaggio sole dell’Isola di Ustica.

Il  “Sicily Web Fest 2021” si è mosso all’interno del circuito della “Web Series World Cup”, di cui fanno parte i principali festival del settore. Tra i partners più rilevanti: Bilbao Serielsand, Die Seriale, Miami Web Fest, Realist Web Fest dalla Russia, Rio Web Fest, Seul Web Fest.

Il festival ha goduto del patrocinio gratuito del Comune di Ustica ed è stato da sempre realizzato grazie al sostegno della Regione Siciliana, Assessorato turismo sport e spettacolo e la “Sicilia Film Commission”.