Radio TV Campus Cusano, Cannalire: “Campionati? La soluzione sarebbe quella di chiudersi in una bolla”

Il giornalista di Radio TV Campus Cusano Massimiliano Cannalire è stato intervistato in esclusiva per TuttoPalermo.net dal Direttore Rosario Carraffa, durante il programma in radiovisione “Today Sport” su RTA, affrontando diversi argomenti.

Qual è la tua opinione su tutti questi casi di positività nel calcio?

“Probabilmente dovremmo riconsiderare un calendario diverso. Non credo che il campionato possa finire a maggio di questo passo. Per quanto riguarda il match col Turris, io penso che i protocolli debbano essere seguiti. A Napoli quello che è accaduto è tutt’altro figlio del caso, quindi bisogna farci i conti. I calciatori viziati spesso dimenticano il comportamento. Si sta abusando sulla disponibilità e pazienza della gente. Giocare Atalanta-Valencia è stata una follia che ha causato seri danni alla città di Bergamo”

Tu cosa faresti? Bloccheresti sia il calcio professionistico che dilettantistico?

“Si potrebbe fare come nell’NBA. Gli atleti devono comportarsi da uomini. Se ad esempio un girone dura 4 mesi, bisogna stare distanti dalla famiglia 4 mesi, il tutto con la massima cautela degli eventuali hotel messi a disposizione. Se ci sono ulteriori contagi ci tocca ricominciare da capo. Farei una bolla di concentrazione di zone e farei un campionato ristretto se proprio si vuole giocare. Io campo di calcio ma senza calcio campo lo stesso”.

Condividi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*