2ies, tra abbandono e Edward Hopper esce “Don’t Look Back”

L’artista, orinaria di Jesi, prosegue il suo progetto musicale

Il brano “Don’t Look Back” è stato ispirato da un quadro del pittore realista statunitense Edward Hopper, noto per aver ritratto la malinconia e la solitudine. Il testo parla dell’abbandono e dell’isolamento dei nostri giorni: l’artista 2ies chiusa in una camera d’hotel, dopo una notte d’amore, rimane da sola con i suoi pensieri, “Don’t Look Back” si ripete in mente con lo scorrere di immagini e ricordi. La voce è elegante, persuasiva e al tempo stesso malinconica.

Si scrive “2IES”, ma si legge “tuais”, che può significare “due occhi” (two eyes) o “doppio” (twice). Dietro a questo pseudonimo, i cui video musicali su Youtube vantano oltre 300 mila visualizzazioni, ci sono idee, talento e creatività di Alice Latini, artista venticinquenne nata a Jesi e ora residente a Poggio San Marcello.

Condividi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*