Manutenzione al verde, Villa Bonanno nel degrado

Tra mancate manutenzioni e atti vandalici, il verde pubblico della città e anche molti monumenti, soffrono e non si presentano agli occhi di cittadini e turisti proprio nel migliore dei modi. E’ mancanza di manutenzione, secondo l’associazione Comitati Civici Palermo, quella che ha ridotto in cattive condizioni il Teatro Marmoreo dedicato a Filippo V, in piazza del Parlamento e la adiacente villa Bonanno. Erbe incolte sui gradini e fra le statue, rifiuti abbandonati al centro della piazza, massi di fogliame non raccolti, alberi secchi e non potati, viali coperti di rifiuti. E’ questa la condizione di degrado della piazza, descritta dall’associazione. Piazza dove tanti turisti, ogni giorno, transitano e sostano per visitare il Palazzo, sede dell’Assemblea Regionale Siciliana, a pochi passi dalla Cattedrale. “I giardini pubblici che circondano il Palazzo dei Normanni vivono una condizione di profondo degrado – segnala Giovanni Moncada presidente dell’associazione Comitati Civici Palermo a Ditelo in diretta, rubrica in onda su Rgs da martedì a sabato che dà voce ai cittadini – Da Villa Bonanno, piazza del Parlamento fino a piazza Indipendenza, in pieno itinerario arabo-normanno, abbiamo riscontrato la presenza di  ramaglie. I viali sono pieni di foglie, bottiglie di plastica, sacchi di rifiuti e rami spezzati, fin dentro alle aiuole. Va ripulita la piazza ma anche i giardini e le aiuole. Due palme, probabilmente colpite dal punteruolo rosso, dovrebbero essere messe in sicurezza. E poi la vasca vicino la zona archeologica di Villa Bonanno, risulta non funzionante e vandalizzata da scritte e disegni. Purtroppo offriamo ai turisti uno spettacolo veramente indecoroso, indegno di una città d’arte come Palermo. Parecchie guide turistiche ci hanno manifestato la loro amarezza in questi giorni in cui Palermo è “invasa” da tanti viaggiatori alla scoperta della nostra città. Chiediamo un intervento urgente e costante – conclude Moncada – per restituire il decoro e la sicurezza ai nostri spazi verdi, sfregiati da spazzatura e incuria. Migliaia di turisti si fermano ogni giorno ammirati davanti a questo seicentesco monumento barocco, prima di andare a visitare il Palazzo Reale e la Cappella Palatina e non è giusto che lo vedano in condizioni di degrado”. Dalle foto inviate al Giornale di Sicilia, a corredo delle segnalazioni, si vedono infatti cumuli di erbe e rifiuti sotto i cespugli ai lati e al centro della piazza, pali della segnaletica stradale divelti e abbandonati nei viali e le pareti della vasca imbrattate da scritte con colori accesi, molto visibili. Quindi scarsa manutenzione ma anche atti vandalici che, a detta di molti, potrebbero essere evitati, se fossero intensificati i controlli di giorno e di sera. “Al Comune spetta la manutenzione solo di Villa Bonanno e di quella ci occupiamo puntualmente – spiega Domenico Musacchia dirigente del settore Ville e Giardini del Comune – piazza del Parlamento è di competenza della Regione anche se noi più volte abbiamo dato loro la nostra disponibilità”. Girata la segnalazione, infatti, ai responsabili competenti del Comune, le squadre del settore Ville e Giardini, ieri mattina erano già al lavoro per ripulire la piazza e diserbare le aiuole, così da presentare uno dei siti più visitati e ammirati della città dai turisti, come si deve.

Condividi

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*