In Sicilia parte il primo master sulla sostenibilità – Ad organizzarlo l’Arces, previsti nelle aziende tirocini retribuiti

Nasce in Sicilia il primo master sulla sostenibilità. A organizzarlo e gestirlo sono l’Alta Scuola del Collegio Universitario di Merito ARCES e RMStudio. Il nome di questo nuovo percorso di studi è “Sostenibilità, Diversity e Green Bond”.

Partendo dall’analisi approfondita della normativa europea e nazionale sulle tematiche della sostenibilità, il master consentirà di acquisire competenze sulla rendicontazione non finanziaria e sulla normativa per l’emissione di green bond in favore delle aziende con politiche volte alla sostenibilità ambientale ed energetica.

E’ rivolto principalmente a giovani laureati e laureandi delle lauree triennali e magistrali in Economia e Finanza, Economia e Amministrazione Aziendale, Scienze Politiche, Giurisprudenza, Ingegneria Gestionale, Ingegneria Ambientale, Architettura, Pianificazione Territoriale, Urbanistica.

Le iscrizioni sono aperte fino al 25 luglio e le lezioni cominceranno a settembre per un totale di 300 ore.

Il master prevede uno stage retribuito presso le aziende partner al termine del quale verrà rilasciato un attestato di frequenza e una certificazione delle competenze acquisite, creando reali e concrete possibilità lavorative per coloro che, nel corso dello stage, dimostreranno di saper applicare le competenze acquisite al termine del percorso didattico.

“È la prima iniziativa sul tema che viene organizzata in Sicilia e che rappresenta una vera opportunità professionale per i ragazzi. Non solo questo. La prospettiva è poter operare – spiega il responsabile scientifico del master, Raffaele Mazzeo – nell’area della sostenibilità.

Il concetto di sostenibilità negli ultimi anni è stato spesso strumentalizzato e usato come leva di marketing. Sta emergendo al contrario un vero cambiamento che si comincia a percepire che è scattato nel 2017 con l’introduzione di una nuova normativa che obbliga le società quotate e quelle di interesse rilevante di una certa dimensione a rendicontare gli impatti sociali e ambientali da loro prodotti. Ora è la normativa a richiedere comportamenti sostenibili. Per questo motivo le imprese ricercano – continua Mazzeo – risorse e competenze in grado di rispondere a tale cambiamento. Gli stage previsti saranno svolti presso aziende di eccellenza di tutta Italia quali Donnafugata, Sibeg, Fiera di Milano, Mediobanca, Banca di Ragusa, Sinloc nonché di primarie società di consulenza come KPMG, RSM e BDO”.

Per Giuseppe Rallo, Direttore dell’Alta Scuola di ARCES, “Sostenibilità, Diversity e Green Bond ha l’obiettivo di formare nuove professioni per nuove posizioni. Sono figure già presenti in altre realtà europee e internazionali, che rappresentano il futuro dell’attività di investimento per molte aziende aperte all’innovazione e orientate alla sostenibilità”. Tra le principali professioni individuate da ARCES ci sono il Sustainability Manager che si occupa di guidare l’azienda verso il cambiamento, il DNF Specialist che redige la dichiarazione di carattere non finanziario per gli adempimenti previsti dalla legge e il Disability e Diversity Manager che ha il compito di definire una serie di pratiche focalizzate in particolare sulla persona con disabilità e sulla sua valorizzazione all’interno delle aree e dei processi aziendali, durante tutta la vita lavorativa.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*