Impeachment, cos’è e come funziona

Nelle ultime ore si è sentito parlare di impeachment che potrebbe essere richiesto per il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, vediamo di cosa si tratta per fare un pò di chiarezza. L’art. 90 della Costituzione: L”impeachment” è la messa sotto accusa del Presidente della Repubblica Italiana, prevista all’articolo 90 della nostra Costituzione, in caso di alto tradimento o attentato alla Costituzione.” Il Presidente della Repubblica – recita la Carta – non è responsabile degli atti compiuti nell’esercizio delle sue funzioni, tranne che per alto tradimento o per attentato alla Costituzione. In tali casi è messo in stato di accusa dal Parlamento in seduta comune, a maggioranza assoluta dei suoi membri”. Le Camere devono votare un testo in cui si chiariscono le ragioni per cui Mattarella può essere imputato di attentato alla Carta visto che è escluso l’alto tradimento. I 5 Stelle, che sono quelli che hanno lanciato l’idea insieme a Fratelli d’Italia, devono quindi trovare le ragioni costituzionali per circostanziare le accuse. Se il testo viene votato, l’ultima parola spetta alla Corte Costituzionale, come prevedono gli articoli 134 e 135. Nel caso di giudizio sul capo dello Stato, oltre i componenti ordinari della Consulta, il collegio viene integrato con 16 membri tratti a sorte da un elenco di cittadini con i requisiti di eleggibilità a senatore che il Parlamento compila ogni 9 anni mediante un’elezione con le stesse modalità stabilite per i giudici ordinari.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*